Tariffe.it - Home page
Telefonia privati Carburanti Energia Gas
compagnie energetiche

News su energia elettrica

20/03/2012

Lo “spread” dell’energia affonda le centrali a gas

Torna a muoversi Eni e aumenta di un centesimo di euro al litro il prezzo raccomandato della benzina e di 0,6 quello del diesel. Proseguono, dunque, gli aumenti (e i record) sulla rete carburanti. Con la preoccupazione che gli altri gestori possano muoversi in scia alla mossa del Cane a sei zampe. E’ lo “spread” dell’energia, e si chiama “spark spread”. In sintesi, è la differenza tra il prezzo nazionale dell’energia elettrica e il costo del combustibile utilizzato nelle centrali che la producono. In questo caso (nel caso cioè dello “spark spread”) il combustibile è il gas. Mettiamola così: se un’azienda vuole coprire tutti i costi del suo impianto lo “spread” in questione dovrebbe aggirarsi intorno ai 15 euro per megawattora. Altrimenti la cose, da un punto di vista economico, non tornano. Ebbene, nel 2011 questo famigerato “spread” è stato in media di 11 euro per megawattora. Nei primi mesi del 2012 pare che (sempre in media) sia sceso a 4-5 euro. Vuol dire che le aziende che hanno centrali a gas coprono poco più del costo di ciò che bruciano. In realtà, se si dà retta a chi il mercato lo conosce bene, questa media si traduce nel fatto che per buona parte della giornata (le ore notturne) lo spread è negativo. Di notte, e in buona parte della giornata, le aziende tendono a tenere fermi i loro cicli combinati a gas. Ad essere accese sono soprattutto le centrali a carbone dell’Enel, mentre durante le ore diurne funzionano anche gli impianti fotovoltaici. E’ solo verso sera, quando il solare non c’è, che le centrali a gas si mettono in moto. Il solare ha in sostanza eliminato il picco diurno della domanda, e tutte le aziende che non siano l’Enel o che non abbiano il carbone o l’idroelettrico, stentano. Nel 2004 lo “spark spread” era di 24 euro, nel 2008 di 20 euro. Tempi che non pare possano tornare in fretta.
Newsletter in collaborazione con:
wooow.it

Google
Web
Tariffe.it

.
 
 
 
 
 
 
Copyright 1999-2012 Tariffe S.r.l. Tutti i diritti riservati - Via dell'Industria, 84 01100 Viterbo - P.IVA 02123991206