Offerte luce: le migliori tariffe a confronto

Confronta le offerte luce del mercato libero più adatte al tuo profilo di consumo per risparmiare sulla bolletta elettrica


Confronta le tariffe luce

 

Le tariffe luce si riferiscono all’importo corrisposto ai fornitori per la spesa legata alle offerte di energia elettrica. Il costo della componente energia cambia in base al gestore e gioca un ruolo importante nella spesa totale della bolletta elettrica.

 

Su tariffe.it puoi confrontare le migliori offerte luce dei principali operatori del settore energetico. Con il Mercato Libero dell’energia, sei libero di scegliere con quale operatore stipulare un contratto di energia elettrica.

 

SCOPRI TUTTE LE OFFERTE LUCE

 

Attivando una tariffa luce conveniente e in linea con il tuo profilo di consumo potrai oltre a risparmiare sui costi, anche ottimizzare l’impiego delle risorse energetiche senza modificare le tue abitudini.

 

 

OPERATORE OFFERTA PREZZO RISPARMIO SCOPRI
Sorgenia Next Energy Luce 28.56 €/Mese 83.21 €/anno
alperia Alperia Smile Day & Night 30.63 €/Mese 58.35 €/anno
edison Web Luce 31.32 €/Mese 50.10 €/anno
Eni Link Luce e Gas 35.56 €/Mese -
nen NeN luce 34.13 €/Mese 16.40 €/anno
eon E.ON Luce e Gas Insieme 30.05 €/Mese 65.33 €/anno

 

Come calcolare i consumi luce

 

È utile fare una stima del proprio consumo di elettricità per capire meglio quanto si spende per la bolletta della luce. Per calcolare il consumo di energia elettrica bisogna tenere in considerazione alcuni elementi come:

 

  • il numero dei componenti del nucleo familiare e le abitudini di questi

 

  • il numero e la tipologia degli elettrodomestici presenti in casa

 

In media una famiglia composta da 3-4 persone consuma circa 2.500 kWh e ha un costo per le bollette annuale che varia tra i 160 e i 200 euro, mentre una persona che vive da sola consuma intorno agli 800 kWh e spende in media 80/100 euro.

 

Il consumo in Watt degli elettrodomestici dipende dalla classe energetica di appartenenza, più questa risulta essere alta (A+++ è il massimo) e minore è la quantità di energia elettrica consumata, con i costi della bolletta luce che saranno inferiori.

 

A cosa è legato il costo della bolletta luce

 

Il costo dell'energia elettrica cambia in base alle fasce orarie e ai giorni della settimana in cui si consuma energia. Le tariffe luce si distinguono così in:

 

  • Monorarie, con un prezzo fisso della componente energia indipendente dalle ore e dai giorni, ovvero senza distinzione per fascia di consumo;

 

  • Biorarie, in cui il prezzo dell’energia è differenziato in base alle fasce orarie, cioè al momento in cui viene consumata;

 

  • Multiorarie, con un costo luce sempre differenziato in base alla fascia di consumo (F1, F2 ed F3) e al giorno (settimanale o feriale).

 

In fattura, oltre al costo per l’acquisto e la vendita al consumatore finale dell’energia elettrica si aggiungono i servizi per trasporto, distribuzione e gestione del contatore, le imposte e gli oneri di sistema destinati alla copertura delle spese relative ad attività di interesse generale per il sistema elettrico.

 

Le fasce di Energia

 

L'energia elettrica non presenta un costo omogeneo durante tutta la giornata, ma un costo suddiviso in diverse fasce orarie. Le fasce orarie sono tre, e in base a queste cambiano i prezzi dell’energia:

 

  • F1: dalle 8 alle 19 dal lunedì al venerdì.

 

  • F2: dalle 7 alle 8 e dalle 19 alle 23 dal lunedì al venerdì; dalle 7 alle 23 il sabato, festività escluse.

 

  • F3: si tratta delle ore fuori punta, che vanno dalle 24.00 alle 7.00 e, dal lunedì al sabato, dalle 23.00 alle 24.00; in più, sono tutte le ore della domenica e dei giorni festivi.

 

Le offerte luce per professionisti e partita IVA

 

I fornitori di energia elettrica dedicano offerte particolari ai professionisti e alle partite IVA. A differenza dei clienti domestici, per quelli business l'energia incide sul bilancio dell'attività e rappresenta un costo fisso. I fornitori a volte propongono soluzioni personalizzate in base alle esigenze per venire incontro alle specifiche richieste di ogni azienda. Le offerte dedicate alle aziende vengono diversificate a seconda delle seguenti caratteristiche principali:

 

  • Prezzo fisso, che non cambierà per un determinato periodo di tempo stabilito contrattualmente, in genere uno o due anni, con la garanzia di non incorrere a maggiori spese qualora il mercato dovesse subire aumenti. Il costo della bolletta dipenderà quindi solo dal consumo. Con questo tipo di tariffe è possibile stimare con precisione il costo della bolletta in base ai propri consumi.

 

  • Prezzo variabile, è indicizzato e segue l'andamento del mercato; di solito il prezzo base di riferimento per la luce è il PUN (Prezzo Unico Nazionale) e viene aggiornato ogni mese.

 

  • Opzione verde per l'energia rinnovabile, in questo caso l'energia consumata proviene solo da fonti rinnovabili e viene certificata attraverso le Garanzie di Origine.

 

  • Offerte online, che prevedono il pagamento con addebito automatico su conto corrente (domiciliazione bancaria o SDD) e la bolletta digitale via email. In generale le offerte online sono spesso le più economiche, per le quali il prezzo dell'energia ha un valore inferiore rispetto ad un'offerta tradizionale.

 

Le offerte per aziende a volte sono distinte anche in base alla tipologia di cliente in funzione dei consumi annuali di energia. Ogni fornitore considera dei valori limite diversi per ciascuna tipologia:

 

  • Piccole imprese e professionisti con Partita IVA: consumi fino a 30.000 kWh/anno e fino a 15.000 Smc/anno

 

  • Medie imprese consumi fino a 100.000 kWh/anno e fino a 100.000 Smc/anno

 

  • Grandi aziende consumi oltre 100.000 kWh/anno e 100.000 Smc/anno

 

Per le grandi aziende con consumi elevati, le offerte in molti casi sono personalizzate con il prezzo stabilito ad hoc in sede di contrattazione.

 

Gli operatori di energia elettrica

 

Puoi decidere di passare alle offerte luce del Mercato Libero approfittando di condizioni più vantaggiose proposte dai vari fornitori energetici, come Sorgenia, Alperia, Edison, Eni, Nen, Eon. Tutti gli operatori luce selezionati sono green ed economici.

 

logo eon

 

Come cambiare operatore luce

 

Puoi attivare un nuovo contatore oppure procedere al cambio di fornitore per ridurre i costi in bolletta. Il cambio operatore luce è semplice e gratuito, non comporta interventi tecnici sul contatore nè interruzioni di corrente. Il cliente non deve inviare la disdetta al precedente gestore poiché sarà il fornitore con cui hai sottoscritto il nuovo contratto ad occuparsi di tutte le pratiche burocratiche, tra cui comunicare la disdetta al vecchio fornitore. Ecco quali dati servono per sottoscrivere un'offerta luce:

 

  • Dati anagrafici dell'intestatario della bolletta della luce

 

  • Codice POD dell'utenza luce

 

  • Indirizzo dell'utenza ed indirizzo di fatturazione se diverso da quello di fornitura

 

  • Codice IBAN del conto corrente se scegli offerta con domiciliazione bancario

 

  • Indirizzo email per la fatturazione elettronica.

 

Verifica la migliore offerta luce a casa tua

 

Prima di attivare una delle offerte luce che trovi sul nosto portale tariffe.it, è fondamentale effettuare la verifica copertura luce nel tuo comune. Per cominciare accedi a tariffe.it e fai click sull’icona Luce, poi inserisci l’indirizzo dove vorresti attivare la tua nuova fornitura nella banda di ricerca dedicata e clicca sull’icona a forma di lente per avviare la ricerca. Ti appariranno tutte le migliori offerte luce disponibili al tuo indirizzo, scegli quella che soddisfa le tue esigenze di consumo e ti fa risparmiare in bolletta.

 

Come attivare una offerta luce

 

Nel momento in cui si sceglie una offerta luce per la casa, è necessario conoscere il proprio consumo annuo di energia in termini di kWh che è riportato nelle bollette della luce. In questo modo sarà possibile fare le giuste valutazioni in fase di confronto delle tariffe di energia elettrica, considerando i principali elementi da analizzare:

 

  • servizi di vendita: i costi per i servizi di fornitura da parte dell’operatore. Tali servizi costituiscono la quota variabile della tariffa elettrica, e dipendono dal venditore.

 

  • prezzo al kilowattora: è la componente che incide maggiormente nel calcolo dei servizi di vendita e che va ad influire sulla scelta della potenza (1,5kWh o superiore).

 

Una volta comprese le voci in bolletta e confrontate le tariffe luce, potrai individuare il prezzo migliore e la fornitura più in linea con le tue abitudini di consumo, scegliendo così il tuo piano tariffario.

 

Le migliori offerte luce

 

Su tariffe.it puoi confrontare online le migliori offerte luce delle principali compagnie presenti nel libero mercato dell’energia e per individuare la soluzione più in linea con le tue esigenze. Potrai valutare se scegliere una tariffa monoraria o bioraria, verificare il prezzo/kWh e la tipologia di pagamento.

 

Luce Monoraria
a soli 28.56 € /Mese
Risparmi 83.21 €
Luce
Monoraria

 

Luce Monoraria
a soli 30.63 € /Mese
Risparmi 58.35 €
Luce
Monoraria

 

Luce Monoraria
a soli 31.32 € /Mese
Risparmi 50.10 €
Luce
Monoraria

 

Luce Monoraria
a soli 35.56 € /Mese
Luce
Monoraria

 

Luce Monoraria
a soli 34.13 € /Mese
Risparmi 16.40 €
Luce
Monoraria

 

Luce e Gas Monoraria
a soli 30.05 € /Mese
Risparmi 65.33 €
Luce e Gas
Monoraria

 

FAQ: 4 domande e 4 risposte sulle offerte luce

 

Cosa si intende per mercato libero dell'energia?

 

Con mercato libero dell’energia si intende la possibilità per il cliente di decidere  liberamente il fornitore con il quale attivare le proprie utenze di luce. Il passaggio al mercato libero è gratuito, ti permette di risparmiare e selezionare l'offerta che ritieni più interessante e conveniente. Nel mercato libero, le condizioni economiche e contrattuali sono gestite direttamente dai fornitori, permettendo così di proporre offerte e vantaggi per i propri clienti. Ecco quali sono tutti i vantaggi di attivare una tariffa luce del mercato libero:

 

1) Le offerte luce del mercato libero sono numerose, in questo modo i consumatori possono scegliere la tariffa energetica più adatta alle proprie abitudini di consumo.

 

2) essendo  un mercato concorrenziale, i costi delle offerte sono più economici.

 

3) Le compagnie di energia aderenti alla liberalizzazione del Mercato prevedono sconti, premi e altri servizi aggiuntivi nelle proprie offerte di fornitura. Ad esempio il prezzo bloccato della componente energia per 12 o 24 mesi.

 

4) I fornitori energetici prevedono offerte Dual, che permettono di avere un solo abbonamento per il gas e per l'energia elettrica con lo stesso fornitore.

 

Il passaggio al mercato libero è gratuito. La compagnia può richiedere un deposito cauzionale salvo che si decida di optare per la domiciliazione automatica su conto corrente delle bollette.

 

Che tempi ci sono per il cambio operatore luce

 

E' necessario rispettare una tempistica precisa affinché il passaggio ad un altro operatore luce sia portato a termine. Il cambio di fornitore, avviene in uno o al massimo due mesi da quando sottoscrivi il nuovo contratto.

 

Quali vantaggi hanno le offerte web luce

 

Le offerte web luce sono sottoscrivibili solo online, hanno come requisito il pagamento con domiciliazione bancaria o carta di credito e la bolletta digitale, con prezzi più bassi rispetto alle altre offerte tradizionali.

 

Se cambio Operatore Luce rischio di rimanere senza energia elettrica?

 

Non sono previste interruzioni di corrente elettrica durante il passaggio da un fornitore all'altro, quindi la continuità del servizio è sempre assicurata.

 

Approfondimenti sulle offerte di luce

 

Di seguito trovi alcune novità interessanti sulle offerte luce:

 

Confronto tra operatori luce

Come evitare la stangata sulle bollette della luce 

I migliori Operatori luce e Gas green 

Caratteristiche offerta Sorgenia