La banda larga mobile cresce di quasi il 50 per cento in più

L'ultimo rapporto dell'AGCOM fotografa un balzo da record per la banda larga mobile e per le connessioni in fibra. In flessione l'utilizzo dell'ADSL.

La banda larga mobile cresce di quasi il 50 per cento in più

Non solo banda larga mobile. Cambia la rete fissa,  dimentica l'Adsl e abbraccia FTTH, FTTC e FWA

 

Lo scorso 23 aprile è stato pubblicato l'ultimo report dell'Osservatorio sulle Comunicazioni dell'Agcom sulla situazione della rete fissa e della rete mobile in Italia. Il dato da mettere subito in risalto è il sensibile aumento degli accessi alla banda larga mobile e una sostanziale diminuzione dell'utilizzo dell'ADSL per le connessioni fisse, a vantaggio delle più recenti tecnologie in fibra wired, FTTC e FWA, e con tecnologia FWA

 

Nel complesso le linee con prestazioni maggiori ai 30 Mega sono passate, dal 2016 al 2020, dal 15% al 67,2%, e quelle con velocità uguale o superiore ai 100 Mega hanno superato il 50% del totale. Un incredibile risultato sul piano d'innovazione tecnologica per la rete fissa. 

 

 

Complice, suo malgrado, la pandemia che costringe ormai da più di anno milioni di persone a casa o comunque in mobilità limitata, il boom di accessi alla rete, che sia da postazione fissa o da smartphone e tablet, è una conseguenza indiretta del nuovo status in cui viviamo, ci interfacciamo, lavoriamo. Senza dubbio, il ricorso, volente o nolente, allo smart working per le attività che hanno potuto e possono attivarlo e la DAD per l'istruzione hanno comportato un vero e proprio abuso di internet diventato lo strumento imprescindibile per svolgere le consuete attività quotidiane. 

 

 

Capiamo meglio come si presenta l'Italia oggi dal punto di vista di connessione alla rete, che ruolo giocano i vari operatori del settore e quali tecnologie stanno avendo la meglio sul mercato. 

 

 

Boom banda larga mobile

 

La banda larga mobile è stata e continua a essere la protagonista assoluta del mercato TLC. I suoi numeri sono da capogiro con un consumo medio unitario mensile di dati circa 9,7 GB/mese nel 2020: la crescita manca di poco il traguardo del 50% su base annua.

 

Banda larga mobile
Banda larga mobile

 

Ora vediamo quale è la classifica degli operatori del mercato mobile italiano. Ecco i dati:

 

Tim si conferma market leader con il 29% del mercato;

Vodafone marca stretto il competitor con il suo 28,9%;

WindTre è al terzo posto con 25,7%;

Iliad è fuori dal podio con il suo ancora marginale, ma in continua crescita, 7%

 

 

Mobile LTE Connettività e Voce
in promo a 9.99 € /Mese
100 Giga
Rete 4G

 

 

Record di connessioni in fibra

 

Quello che colpisce subito dall'analisi dei dati raccolti dall'Agcom è il cambiamento delle tecnologie utilizzate per la rete fissa: la banda ultralarga è senza dubbio la vincitrice assoluta dopo anni di predominio della banda larga, alias ADSL.

 

Nel dettaglio:

 

ADSL: accessi scesi dall'83,4% del 2016 al 36,3% del 2020 con una flessione di quasi 10 milioni di linee;

FTTC: accessi aumentati di 7,06 milioni di unità;

FTTH: accessi aumentati di 1,38 milioni di unità;

FWA: accessi aumentati di 0,69 milioni di unità.

 

Banda ultralarga
Banda ultralarga

 

Per quanto riguarda i protagonisti del settore, Tim si piazza al primo posto con il suo  42,1%, secondo gradino del podio per Vodafone con il 16,4%, Fastweb è medaglia di bronzo con il 15,2% e WindTre è a un passo dai migliori tre con il 14%.

 

 

Fibra Solo Connettività   Wired Fibra
promo 30.95 € /Mese
2500 Mega
up 200 Mega

 

 

Conclusioni

 

La strada dell'ammodernamento e dell'innovazione è tracciata e in molti già la stanno percorrendo. Ora è importante crederci, investire e puntare su un cavallo che ha tutte le carte in regola per essere quello vincente.

 

 

Banda ultralarga e banda larga mobile: il futuro è adesso

 

 






editore

Matilde Gregori

Giornalista pubblicista, da molti anni scrivo di hi-tech e Telco, dopo interessanti e deliziose incursioni nel mondo degli eventi culturali ed enogastronomici del centro Italia. Sono innamorata di Hemingway, adoro il sushi e mi rilasso con lo Yoga. In attesa che i miei innumerevoli incipit assumano i contorni più definiti di un racconto, continuo a parlare di tecnologia. Magari la Musa mi ispirerà tra una tariffa e l'altra.

mail | www | articoli