Copertura mobile: nel 2019 le zone d'ombre sono troppe

Copertura mobile: un'analisi condotta dall'Uncem sulla situazione del territorio italiano dove in alcune zone persiste un problema di mancanza di copertura.

Copertura mobile: nel 2019 le zone d'ombre sono troppe

1220: ecco il numero esatto dei comuni dove la copertura mobile è ancora assente

 

La ricerca condotta da Uncem, Unione dei Comuni, delle Comunità e degli Enti Montani, ha fatto luce su una situazione non certo rosea per quanto riguarda l'accesso alle Telecomunicazioni nel Belpaese. Quello che tristemente emerge è un'Italia che viaggia a due velocità: le città metropolitane e i grandi centri urbani dove la copertura mobile è pressoché totale e le zone rurali, in particolare quelle di montagna, in cui la stessa risulta del tutto assente, creando delle vere e proprie zone d'ombra dove chiamare e navigare con lo smartphone assume i contorni di un'irrealizzabile utopia.

 

Uno scenario niente affatto edificante di cui l'Uncem si è fatta portavoce accogliendo le segnalazioni di molti comuni, 1220 per l'esattezza, dove il segnale mobile è da sempre latitante e non è possible attivare nessuna delle offerte telefonia mobile che popolano il mercato TLC. 

 

Mobile 5G Connettività e Voce
in promo a 9.99 € /Mese
120 Giga
Rete 5G

 

Da luglio 2019 fino allo scorso settembre, l'Uncem ha ricevuto oltre 1450 email di comuni che lamentavano una situazione ormai diventata insostenibile. Telefonare o anche semplicemente inviare un messaggio in molte zone, borghi, vie, porzioni di territorio italiano è impresa davvero ardua se non impossibile. Un'emergenza chiara a cui gli operatori di telefonia presenti nel mercato TLC hanno il dovere di dare una risposta chiara, cercando di mettere in campo quelle soluzioni necessarie a colmare un gap diventato insostenibile.

 

Copertura mobile: il segnale non è per tutti
Copertura mobile: il segnale non è per tutti

 

Copertura Mobile dei Comuni Italiani

 

Il lavoro di raccolta dati sulla copertura mobile delle cosiddette zone d'ombra del territorio italiano è culminato nella creazione di una mappatura di tutti quei comuni in cui il segnale mobile non c'è o è fin troppo ballerino. "Abbiamo avuto un'alta adesione a questa campagna promossa dall'Uncem che vuole puntare a risolvere un problema che ormai riscontriamo da due decenni e del quale abbiamo parlato con i vertici delle compagnie di telefonia mobile, riscontrando positivo impegno e apertura." - ha dichiarato agli organi di stampa Marco Bussone, presidente nazionale di Uncem.

 

"Eppure oggi nelle aree montane e interne del Paese telefonare è sempre più difficile. Non solo Alpi e Appennini. Sono moltissime le segnalazioni dalla Sardegna, dove la desertificazione e lo spopolamento si uniscono alla mancanza di servizi digitali." - continua Bussone.

 

 

Lo scopo della mappatura, che verrà aggiornata ogni tre mesi, è duplice. Se da un lato l'Unione dei Comuni, delle Comunità e degli Enti Montani vuole sensibilizzare gli attori del mercato delle telecomunicazioni nei confronti di una situazione che ha assunto sfumature non più tollerabili, dall'altro vuole essere un chiaro monito ad agire per risolvere il problema.

 

L'assenza di servizi digitali di base, infatti, ha delle ripercussioni sulla società soprattutto sul piano lavorativo: la mancanza di tecnologie 3G o 4G o di connessione WiFi porta a difficoltà anche sul piano commerciale e alla fuga di tanti verso zone non affette dal terribile morbo del digital divide.

 

"I due piani - conclude il presidente di Uncem - banda ultralarga e 5G non si parlano come non vi è un piano di investimenti per dotare il Paese di una buona copertura per la telefonia mobile. Cinque milioni di italiani hanno difficoltà a telefonare, perché abitano o entrano in zone senza copertura. "

 

Il dialogo tra Uncem e i tre principali operatori di telefonia mobile, Tim, Vodafone e Wind Tre, è iniziato e l'augurio è che vengano implementati tutti gli strumenti necessari per dare una risposta concreta a una problematica rimasta irrisolta per troppo tempo.

 

Mobile 5G Connettività e Voce
in promo a 9.99 € /Mese
120 Giga
Rete 5G

 

E dove abiti tu c'è copertura mobile? 

 

Scoprilo su tariffe.it, il primo portale italiano di comparazione tariffaria geolocalizzata dove è possibile verificare la copertura mobile di un operatore semplicemente inserendo l'indirizzo dell'area dove si vuole attivare il servizio.

 

Il portale, una volta avviata la ricerca, geolocalizzerà in tempo reale i singoli operatori che hanno copertura in quella determinata area. All'elenco degli operatori disponibili si affianca, infatti, anche il tipo di tecnologia offerta, LTE, 3G e 2G con le relative performance verificate sempre in base alla zona d'interesse.

 

Oltre alla verifica delle coperture spaziali, tariffe.it consente al cliente di verificare la copertura per cap e la copertura per comune anche delle migliori tariffe mobile disponibili sul mercato, aggregate in un unico utile spazio di consultazione.

 

 



 

Prova subito la verifica copertura mobile di tariffe.it. e trova tra le offerte internet mobile quella geolocalizzata per te. 

 






editore

Matilde Gregori

Giornalista pubblicista, da molti anni scrivo di hi-tech e Telco, dopo interessanti e deliziose incursioni nel mondo degli eventi culturali ed enogastronomici del centro Italia. Sono innamorata di Hemingway, adoro il sushi e mi rilasso con lo Yoga. In attesa che i miei innumerevoli incipit assumano i contorni più definiti di un racconto, continuo a parlare di tecnologia. Magari la Musa mi ispirerà tra una tariffa e l'altra.

mail | www | articoli